The Lab's Quarterly, 2008, n. 1

Page 148

Il Trimestrale. The Lab's Quarterly, 1, 2008 148

sezione “dati riguardanti il consumo di droga” ha voluto verificare i consumi effettivi della popolazione studiata attraverso domande dirette, sem-pre ispirate al lavoro teorico effettuato in precedenza. Una volta che la stesura del questionario è stata ultimata, il passo successivo sono stati i pre-test, effettuati su di un numero ristretto di persone, ma suffi-cienti a testare la validità di certe domande e la eccessiva complessità di altre. Coloro ai quali è stato sottoposto il questionario erano anch’essi studenti della medesima fascia di età del campione, appartenenti a scuole che non rientrava-no nel suddetto campione. A seguito di tali pre-test il questionario ha dovuto subire alcune modifiche, la maggior parte delle quali riguardanti la semplifica-zione del lessico usato, troppo specifico all’inizio, quasi colloquiale alla fine. Il campione della ricerca, scelto ancor prima della preparazione dello stru-mento della ricerca stesso è composto dall’Istituto Professionale Fascetti, con il quale il rapporto è stato, fin da subito, ben gestito e la ricerca, di conseguenza, si è potuta svolgere con velocità e buona organizzazione; e il Liceo Scientifico Buonarroti, che, prontamente coinvolto, ha risposto con solerzia e tempestività e, in pochi giorni, ha permesso l’inizio della ricerca. Importante sottolineare come non sia stato chiesto alle scuole l’accesso alle liste degli studenti dei vari istituti, cosa che, in ogni caso, nessuna scuola mi avrebbe permesso di avere. Con uno strumento come il questionario utilizzato, pertanto, sarebbe impossibile risalire alle singole persone che lo hanno compilato. Il campione è composto dalle classi 4° e 5° del Liceo Scientifico Buonarroti e le classi 3°, 4° e 5° dell’Istituto Professionale Fascetti, per un totale di 436 studenti, di cui 272 frequentano il liceo scientifico, 164 la scuola professionale. In fase di catalogazione dati è stato necessario eliminare dal campione 19 questionari considerati inattendibili; la compilazione era stata compiuta evidentemente in maniera casuale ed inverosimile. I 19 soggetti hanno preso la ricerca come un momento goliardico e non sono stati attenti alle domande che il questionario poneva compilandolo in maniera frettolosa e non seria. Il campione analizzato non è di tipo probabilistico, pertanto, i risultati della ricerca non possono essere inferiti alla popolazione; nonostante questo l’indagine appare comunque significativa se si riflette sul fatto che il campione totale era di 455 soggetti, di


Millions discover their favorite reads on issuu every month.

Give your content the digital home it deserves. Get it to any device in seconds.