The Lab's Quarterly, 2008, n. 1

Page 53

Il Trimestrale. The Lab's Quarterly, 1, 2008

53

In ragione di ciò, se consideriamo non più la serie come facente parte di una sequenza formale chiusa, ma come un elemento presente all’interno di una successione in una serie formale aperta, avremo un panorama più vasto che consente una migliore comprensione delle dinamiche storiche di una determinata sequenza. Ogni serie ha delle regole che identificano un insieme di variabili: «Nel corso di una serie finita e irreversibile l’uso di una qualsiasi posizione riduce il numero delle posizioni restanti; Ogni posizione in una serie offre soltanto un numero limitato di possibilità d’azione; La scelta di un’azione impegna la posizione corrispondente; Prendendo una posizione si definisce e si riduce allo stesso tempo il campo delle possibilità nella posizione successiva»11. La chiave di volta per comprendere l’intero meccanismo messo in campo dall’autore risiede nella interpretazione dei bisogni e delle relative risposte che l’uomo ha dato a tali necessità.

In effetti, oggi, questa metodologia può apparire inadeguata in quanto le dinamiche dei bisogni sono profondamente mutate; l’artista, restando nel campo dell’arte, sembra non rispondere più ai bisogni di un pubblico, mentre la creazione di nuovi strumenti e oggetti primi nel campo degli oggetti “utili” non sembra intimamente connessa con le necessità della società. Ci si trova, quindi, dinanzi ad una prospettiva rovesciata in cui il bisogno non parte dal generale per giungere al particolare, ma viceversa dal particolare per giungere al generale. Siamo, dunque, giunti solo ad un primo livello di analisi, occorre ora puntualizzare gli elementi fondamentali che contraddistinguono gli oggetti primi e le loro riproduzioni. Tra essi quello che spicca con particolare rilevanza è la durata dell’età sistematica dell’oggetto. L’età sistematica di un elemento è data dai livelli di complessità insiti nell’oggetto stesso. La durata del tempo è dettata dall’evoluzione che un oggetto primo subisce in senso migliorativo sino al totale superamento: «Nella nostra terminologia ogni invenzione è una nuova posizione nella serie. L’accettazione di un’invenzione “implica l’impossibilità per loro di continuare ad accettare la posizione precedente.»12

11 12

Ibid., p. 67 Ibid., p. 79


Millions discover their favorite reads on issuu every month.

Give your content the digital home it deserves. Get it to any device in seconds.