The Lab's Quarterly, 2008, n. 1

Page 70

Il Trimestrale. The Lab's Quarterly, 1, 2008

70

Il rapporto di dualità tra l’artista e la realtà naturale che lo circonda si manifesta in tutta la sua problematicità. Il nocciolo della questione risiede nel nuovo modo di concepire se stessi ed il proprio stile in rapporto a tutto ciò che è intorno. Ritornando a noi, dunque, con il cubismo si chiude una serie in cui accadono molte cose importanti, ma che, tuttavia, si pone in continuità con le serie del passato. L’unico elemento innovativo di fondamentale importanza è dato dal fatto che l’artista cominci a muoversi in maniera totalmente autonoma creando le secessioni suddette. Con il cubismo si chiude, dunque, una parentesi dell’arte moderna che potremmo definire in qualche misura classica, mentre con le secessioni si apre la grande strada dell’arte contemporanea. Tuttavia tutti questi fenomeni costituiscono le tappe di una sola serie e contribuiscono significativamente alla formulazione di una nuova e totalmente innovativa concezione del mondo. 4. La serie: da Kandinskij a Fontana Scrive Kandinskij: «nell’arte non è la teoria a venire per prima e a portare al traino la pratica, bensì è vero l’inverso.»42

Questa affermazione, presente nell’opera che ci accingiamo ad analizzare, ci mostra quanto sia rivoluzionario nel campo del messaggio ciò che si appresta a fare il grande maestro russo. Questa nuova serie dell’arte, infatti, non ha come opera prima un quadro, bensì un testo teorico. “Dello spirituale nell’arte” viene pubblicato per la prima volta sul finire del 1911 e da allora nulla è stato come prima. L’opera è un incredibile condensato di espressioni che non parlano all’artista, ma all’uomo moderno di cui invoca la spiritualità. Il centro del mondo moderno deve essere lo spirito. «La vita spirituale, cui appartiene anche l’arte, che ne è anzi tra i fattori più efficaci, è un movimento in avanti e in alto complesso ma ben definibile e traducibile in una definizione

42

V. Kandinskij, “Tutte le opere” (Dello spirituale nell’arte), op. cit., p. 106


Millions discover their favorite reads on issuu every month.

Give your content the digital home it deserves. Get it to any device in seconds.